Fratture Vertebrali da Osteoporosi

Interventi per fratture vertebrali da osteoporosi

 
 
 
 
 
 
 
 

FRATTURE VERTEBRALI DA OSTEOPOROSI



Le ossa sono vive e come tali si rinnovano, alla pari di tutto il resto del corpo, adattandosi a come viene usato il nostro corpo. Credo sia intuibile, che se ho una buona tonicità muscolare, costringo le ossa a essere loro stesse robuste, nell’indebolire la muscolatura del corpo, indirettamente, indebolisco anche le ossa.
Anche variazioni ormonali o del sistema immunitario, influenzano come si ricostruiscono le ossa o anche come si possono degenerare.
La formazione finale delle ossa, intesa anche come densità dell’osso stesso, in genere arriva ai 25 anni; solo se si adotta una dieta corretta con vitamina D e calorie sufficienti, abbinata ad una buona attività fisica, si riesce a mantenere uno scheletro sano. Questo è vero se non intervengono altri fattori come malattie particolari o anche situazioni naturali come la menopausa nelle donne, altro fattore che incide sul fatto che la osteoporosi le preferisce, che con la perdita di estrogeni può essere la causa di un veloce calo di densità delle ossa.
Esistono delle cellule ossee specifiche per generare nuovo osso, gli osteoblasti, inutile dire, che stimolare la creazione di queste cellule aiuta l'organismo a costruire ossa e a migliorarne la densità.
Purtroppo, esistono anche cellule che sono responsabili della degenerazione delle ossa, gli osteoclasti, che se riassorbono cellule ossee più rapidamente di quando gli osteoblasti non possono produrre,si ha una perdita di massa ossea , si forma l'osso spugnoso, generalmente, all'interno delle ossa vertebrali e alla fine delle ossa lunghe.
Le donne dopo la menopausa tendono ad avere un veloce ricambio cellulare, a causa dell’improvvisa diminuzione della produzione di estrogeni il rapporto tra le cellule che producono osso, gli osteoblasti, e quelle che lo deteriorano, gli osteoclasti, varia notevolmente con prevalere di quest’ultimi. Si genera una forma di osteoporosi che indebolisce le ossa e in particolare, si hanno fratture della colonna vertebrale e del polso .
Le fratture dell'anca sono più comuni negli anziani con osteoporosi da invecchiamento chiamata anche di tipo primario.
L’osteoporosi secondaria prevede la perdita di massa ossea causata da un altro problema medico che interferisce con la funzione delle cellule di osteoblasti e da iperattività agli osteoclasti, ad esempio condizioni che causano inattività, squilibri ormonali,tumori, ecc...
Anche alcuni farmaci sono noti per causare osteoporosi secondaria a causa del loro impatto sul turnover osseo, in particolare l'uso a lungo termine di corticosteroidi.
Osteoporosi crea ossa deboli, quando si presenta una situazione stressate o delle lesioni, spesso si forma una frattura.
Le fratture sono più frequenti quelle dell'anca e delle vertebre (colonna vertebrale della schiena), più raramente, possono verificarsi anche nella parte superiore del braccio, nel polso, nel ginocchio e nella caviglia.